Blog

Home / Blog / E-commerce  / E-commerce: le principali tendenze da tenere d’occhio nell’epoca post pandemica
ArtmaticaPartners_ecommerce_postpandemia

E-commerce: le principali tendenze da tenere d’occhio nell’epoca post pandemica

Il digitale è ormai una dimensione essenziale della vita di ognuno di noi: ha ribaltato le nostre priorità e trasferito online gran parte delle nostre abitudini.

Poi è arrivata la pandemia, un evento inaspettato, sconvolgente e come un uragano ha avuto la capacità di rivoluzionare ogni cosa, ristabilendo un nuovo modo di concepire le relazioni.

L’etere è diventato il terreno in cui marchi e consumatori si incontrano più spesso nell’era del Coronavirus: chat dal vivo, presentazioni live su Instagram, nuove forme di storytelling e così via rappresentano solo una parte dei nuovi equilibri nati nel corso dei vari lockdown e zone rosse.

Ecommerce

Non è una novità che lo spostamento verso il digitale, già in corso da qualche anno, abbia ricevuto una forte spinta. Lo è però l’adattamento all’evoluzione di tutte quelle aziende che la trasformazione al digitale l’hanno sempre un po’ snobbata o magari rimandata per paura di quello che poteva comportare.

Con la pandemia procrastinare è stato impossibile anzi… adattarsi rapidamente è oramai il must di molte aziende, per non soccombere, per non rimanere schiacciati dalla morsa del cambiamento in atto.

I dati, soprattutto in questi casi, contano e noi ve ne riportiamo alcuni rilevanti.

 

Secondo il Rapporto Digital 2021 di We are social e Hootsuite, nel solo anno 2020 la penetrazione digitale è aumentata del 7.3%, e con essa la fruizione da mobile (che raggiunge il 98%). A portare gli utenti online, nell’ultimo anno, è stato soprattutto l’eCommerce che, in rapida espansione, rivoluzionerà sempre di più la tendenza all’acquisto.

Ma, alla luce di tutto ciò, quali saranno le principali tendenze ecommerce nel post pandemia?

Di seguito un elenco di ciò che abbiamo trovato davvero interessante condividere.

Tendenze ecommerce nel post pandemia: esperienze d’acquisto a misura di cliente

“Quando perdiamo il diritto di essere diversi, perdiamo il privilegio di essere liberi” (C. H. Hughes)

Ogni cliente è diverso: obiettivi, preferenze e modalità di navigazione fanno sì che l’esperienza d’acquisto sia totalmente unica. Ecco perché la personalizzazione è una filosofia di business oggi indispensabile per distinguersi dai competitor e adattarsi alle esigenze dei consumatori. Le persone vogliono soluzioni customizzate in un tempo necessariamente breve: comprendere le esigenze e preferenze dei clienti permette infatti di offrire soluzioni pensate ad hoc così come di fare marketing post vendita.

Acquisto omnichannel mode on!

Omnichannel

Se ne sente parlare, si spendono parole per descriverla ma cos’ è realmente l’omnicanalità e perché è davvero importante?

Non vogliamo descriverla solo per il gusto di farlo ma con l’idea di far comprendere quanto sia fondamentale: più canali usano i clienti, più diventano preziosi. Perché?

L’integrazione di tutti i canali di distribuzione amplia il pubblico e moltiplica i punti di contatto (app, marketplace, vendita online ecc).

 

Omnicanalità

I clienti omnichannel, infatti, utilizzano tutti i punti di contatto che gli vengono offerti: confrontano i prezzi o scaricano coupon grazie alle app per smartphone, utilizzano strumenti digitali in-store, comprano online e ritirano in negozio, o comprano in negozio e optano per la spedizione a casa.

La strategia omnichannel si basa sull’idea che fornire un’esperienza di shopping nei negozi veri e propri e attraverso una varietà di canali digitali offre un vantaggio importante rispetto ai retailer presenti solo online, facendo leva sull’eterogeneità delle risorse del negozio fisico in quanto a competenze e capacità di engagement rendendo l’esperienza di acquisito un evento da ricordare.

Nuovi metodi di pagamento: la flessibilità dei pagamenti e i portafogli digitali

Sulla scia di incertezza che il covid19 inevitabilmente ha portato, fornire certezze e sicurezze ai propri clienti anche nei pagamenti di un servizio offerto è certamente una regola “non scritta”.

ArtmaticaPartners_portafogliodigitale

Fidelizzare il cliente o meglio renderlo nel tempo ambasciatore del nostro brand, fa si che possa entrare sempre più in empatia con il marchio. Un esempio potrebbe essere:

  • riuscire a fornire rateizzazioni dei pagamenti;
  • effettuare il pagamento solo dopo aver ricevuto il prodotto.

Questi sono solo alcuni esempi di come poter rendere la cutomer experience ricca e personale.

E sapete perché? Offrire a clienti una vasta opportunità di pagamento li fidelizza. Il portafoglio digitale, tra le opzioni, è un metodo sicuro che migliora l’user experience da mobile tanto da far pensare che la tendenza futura viri sempre più verso questa direzione.

Logistica e consegne aumentano la flessibilità dell’eCommerce

Un altro settore in grande fermento è quello della logistica e delle consegne, dove stanno nascendo e si stanno consolidando diverse offerte innovative.

In particolare si tratta di servizi di consegna sull’ultimo miglio che permettono di scegliere non solo la data, ma anche la fascia oraria per l’arrivo dei prodotti.

L’ascesa è inevitabile: aumento della fiducia dei consumatori ed aumento della flessibilità del servizio offerto. Ecco perché la vicinanza al cliente si rivela direttamente proporzionale ai benefici ricevuti lato venditore.

E-commerce etico: costruisci il tuo marchio per sfidare la concorrenza

marketing relazionale

In un mondo globalizzato, andare controcorrente puntando all’unicità paga! Costruire il proprio marchio, farsi scudo dei propri valori e visioni future, non può che essere apprezzato dai consumatori che si vedono sopraffatti dal “tutto in serie” senza capire cosa vale e conta davvero per loro!

Ecco perché pensare l’e-commerce come “etico” ora ha un senso molto profondo: racconta la storia del marchio e porta verità. Vendere il proprio prodotto su un’e-commerce fa si che i brand debbano essere presenti sui marketplace, luogo in cui avviene la vendita ma… se invece ci fosse un cambio di rotta e ci si concentrasse ad offrire esperienze sul mercato globale e standardizzato?

Una cosa è certa: la connessione umana è diventata il nuovo lusso. Umanizzare il momento in cui il consumatore si approccia all’acquisto è la vera ricchezza per il brand che intende crescere e farlo senza limiti di tempo.

Artificial Intelligence (AI) e realtà aumentata per un’eCommerce più efficiente

ArtmaticaPartners_Intelligenza_artificiale

Un’altra tecnologia in netta ascesa oggi è l’utilizzo di sistemi di Artificial Intelligence (AI) e dei BOT automatizzati per gestire alcuni aspetti della vendita online o del rapporto con i clienti.

I sistemi automatizzati di interazione con i clienti aumentano l’efficienza, potendo gestire flussi di utenti maggiori e liberando gli operatori umani dalle interazioni più comuni.

L’AI può essere anche utilizzata per fornire personalizzazioni all’esperienza cliente sul sito, mostrando all’utente prodotti correlati a quelli che ha già visto o acquistato, ma anche messaggi personalizzati in base alla localizzazione geografica del cliente, al meteo o ad altri parametri che possono essere impostati.

Tecnologia come guida all’innovazione

La costante innovazione tecnologica è essenziale per migliorare il vantaggio competitivo, l’efficienza e la flessibilità aziendale. In poche parole: per crescere l’eCommerce deve investire in software sempre più avanzati.

ArtmaticaPartners_Artificial_Intelligence

Tra questi non può mancare la Marketing Automation.

Se consideriamo che la carenza di manodopera accelererà l’automazione, in un prossimo futuro il suo utilizzo diverrà fondamentale.

Ottimizzazione dei costi, tempi e risorse, profilazione degli utenti in maniera sempre più accurata, personalizzazione del processo di acquisto e fidelizzazione dei clienti sono i bonus che emergono dall’utilizzo costante della piattaforma di marketing automation.

A questa si aggiungono, in un periodo storico in cui i dati la fanno da padrone, gli inevitabili Analytics & Data Insight, per analizzare in maniera sempre più dettagliata le informazioni dei consumatori.

Questi sono due aspetti principe sui quali poggia il nuovo modo di vedere e vivere l’e-commerce, aspetti destinati ad incrementare le loro potenzialità al fine di offrire un’esperienza d’acquisto che faccia largo all’unicità in un mare magnum di prodotti e servizi apparentemente tutti uguali.

Intuizioni e aspettative future

Il 2021 si è presentato e continua ad essere un anno ricco di strategie e tecnologie per il mondo e-commerce.

Un’e-commerce sempre più strategico è la direzione, l’importanza della connessione umana è la chiave da cui ripartire per poter assistere ad un cambiamento sempre più incalzante.

Attraverso i dati raccolti per stilare il report State of Commerce, Salesforce ha individuato le priorità dell’e-commerce. In particolare, è emerso che la presenza sul digitale è un punto di fondamentale importanza anche per il B2B, oltre che per il B2C. Le organizzazioni B2B vogliono puntare sulle piattaforme di e-commerce, perché comprendono che il futuro delle vendite si svolgerà sempre più massicciamente online.

Alla luce di tutto ciò, lo shopping online, un tempo solo una comoda possibilità, oggi è la nostra più comoda realtà e, in quanto tale, ha il dovere di farci vivere esperienze sempre più personali e di qualità.

Per chi desiderasse calarsi maggiormente nell’argomento approfondendo l’importanza di porre al centro le persone fulcro dell’innovazione, consigliamo vivamente la lettura del nostro interessante post “Imprese e innovazione: le persone al centro”.

ArtmaticaPartners_ecommerce

No Comments
Post a Comment