Blog

Home / Blog / Crm  / Tuning del CRM -ROUTINE CRM #5/8
tuning del crm

Tuning del CRM -ROUTINE CRM #5/8

Come e perché effettuare il TUNING del CRM

In questo articolo capiremo perché è importante effettuare il tuning del CRM e cosa questo significhi.

Dopo aver letto e attuato i primi 4 step della routine, gli scenari in cui potresti trovarti sono:

  1. Perfetto, ho capito cosa devo fare, ho metabolizzato la routine, il mio sistema è sempre perfettamente in ordine oppure
  2. Faccio fatica ad individuare velocemente alcuni contatti: non ho possibilità di segnalare i prospects come “future interest” se non scrivendolo nelle note; i miei commerciali non aggiornano le opportunità perché non sanno dove scrivere le informazioni; il CRM non copre tutte le esigenze del mio team.

Se ti riconosci nel primo scenario: complimenti hai fatto un ottimo lavoro!
Se invece ti identifichi di più nel secondo caso non disperare: c’è modo di recuperare la situazione!

Probabilmente quando hai adottato il sistema CRM la tua azienda era più piccola, meno strutturata e ancora non del tutto consapevole di quali fossero i processi interni da seguire.
Ma quando l’azienda cresce è fondamentale avere un sistema informatico che sia pronto a crescere insieme a lei. È per questo che, secondo la nostra routine, dovreste ritagliarvi dei momenti (ogni 6 mesi – 1 anno) per monitorare l’utilizzo della piattaforma e verificare che continui a rispondere alle mutate esigenze dell’azienda. Questo vuol dire ottimizzare la piattaforma periodicamente.

Da dove iniziare a fare il tuning del crm?

La prima cosa da fare è coinvolgere il team di vendita e il team di marketing: loro saranno un valido aiuto per individuare le migliorie necessarie allo strumento per facilitare proprio lavoro.

Secondo la nostra esperienza, i problemi riscontrati più di frequente sono la difficoltà ad analizzare ed estrapolare i dati. Questo succede principalmente perché in fase iniziale non sono stati individuati:

  • Categorie specifiche di contatti: future interest, not interest, qualified, etc.;
  • Sezioni ad hoc per le informazioni commerciali
  • Specifiche fasi della tua pipeline
  • Nessuna delle precedenti informazioni è stata resa obbligatoria

In queste condizioni il sistema è troppo malleabile e le informazioni non hanno un loro posto specifico. Puoi dire addio a fantastici reports.

È il momento di fare un’analisi dei requisiti con l’aiuto dei tuoi key users, mettere in priorità le esigenze e consultare un partner che possa aiutarti a implementare la soluzione nel migliore dei modi. Contattaci per saperne di più!

Non preoccuparti: non c’è bisogno di ricominciare da capo con un nuovo progetto, probabilmente sarà sufficiente qualche piccola modifica per migliorare di molto li lavoro di tutti.

Attendo i vostri feedback via email o sui canali social FacebookLinkedin – Instagram

#iorestoacasa ma Artmatica ti resta vicina.


Nelle precedenti puntate:

No Comments
Post a Comment