Blog

Home / Blog / Crm  / PROSPECTS NON GESTITI – ROUTINE CRM #1/8
Make things happen

PROSPECTS NON GESTITI – ROUTINE CRM #1/8

#iorestoacasa ma Artmatica ti resta vicina.

Abbiamo pensato a come rimanervi vicini e mantenerci attivi in modo produttivo, anche se dalle nostre case.

Questo nuovo progetto che abbiamo ideato mira a creare una routine CRM e Marketing Automation, che possa portare benessere a te e alla tua azienda.
Ma come può creare benessere una routine di organizzazione e controllo del CRM e della Marketing Automation?

Provare per credere! Lavorare con strumenti in ordine e ben organizzati produce una serie di effetti: in primis porta la nostra attenzione a ciò che realmente conta come, per esempio, i risultati che ogni team porta e come possiamo aiutarli a fare meglio.

  • Come: così da oggi partirà #laroutinedelcrm una serie di post che, a fine progetto, creeranno una vera e propria routine da seguire periodicamente, essenziale per avere un CRM sempre ordinato, aggiornato e performante.
  • Quando: 1 volta a settimana
  • HelpUs: avremo bisogno di voi! Per ogni punto/post sviluppato, potrete essere da spunto a chi parteciperà, condividendo nei commenti il risultato ottenuto. Seguiteci sui canali social Facebook, Linkedin e Instagram

Ecco lo step #1/8 della nostra #routinedelcrm – Prospects non gestiti

Succede sempre e succede a tutte le aziende. Arrivano nuovi contatti dal sito web o in seguito ad un evento o fiera, vengono presto inseriti nel CRM con grande entusiasmo e poi puntualmente si viene rapiti dal vortice quotidiano e ci si dimentica di gestire questi nuovi contatti e di aggiornare le informazioni nel crm.
I problemi che seguono sono principalmente 2:

  1. un contatto caldo, se non prontamente lavorato, si fredda e si rivolge altrove. Si trasforma, di fatto, in un contatto perso
  2. un contatto presente nel CRM non qualificato e non categorizzato è difficile da “trattare” anche dal punto di vista marketing: era interessato ad un nostro prodotto/servizio o a diventare un nostro partner? Voleva comprare o aveva bisogno di supporto? Insomma, mandare comunicazioni mirate a contatti di questo tipo diventa, praticamente, impossibile. Di conseguenza recuperarlo sarà molto difficile e avremo perso l’investimento fatto per generarlo.

Cosa dovremmo fare per evitare questa situazione?

La soluzione, come spesso accade, è più semplice di ciò che si crede. In barba a tutti i “non ho tempo”, “devo dedicarmi alle vendite”, “tanto non era interessato”, sarà sufficiente dedicare un po’ di tempo ad aggiornare e gestire questi contatti PERIODICAMENTE.
In base al numero di contatti/mese che la vostra azienda genera, si dovrà identificare una o più persone che svolgano un attività di monitoraggio gestione e aggiornamento dei prospect. Questo vuol dire:

  • monitorare l’entrata di nuovi prospect, cercando di capire come possiamo essere utili e cosa offrire
  • agire su di essi e su quelli già in “pancia” – chiamando, inviando email e proponendo incontri(questa per un pò non si può ma di sicuro possono usare chiamate remote..)
  • registrare le attività svolte e quelle programmate sul CRM (così sarà lui a inviarci un reminder) e aggiornare lo Status del prospect

Secondo la nostra esperienza, se questa attività viene svolta con regolarità si riesce a mantenere il database pulito, a convertire più prospect in opportunità, sia in prima battuta che in fase di recupero con attività di marketing.

Voi già fate questa attività? Chi se ne occupa e quali vantaggi avete percepito? Condividete con noi le vostre esperienze sui canali social oppure scriveteci qui

No Comments
Post a Comment

Artmatica Partners News!

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato su tutto quello che succede nel mondo Artmatica Partners.



Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi della privacy policy