Blog

Home / Blog / Adoption  / Marketing Automation Conversion
Marketing Automation Conversion

Marketing Automation Conversion

Marketing Automation Conversion: contenuti, sito web e CTA – Guida alla Marketing Automation parte 4

Dopo aver messo le basi che garantiscono afflusso di traffico in target al sito, dobbiamo fare in modo di catturare l’attenzione dei nostri visitatori e di trasformarli in contatti.

Infatti non è affatto scontato che i visitatori forniscano i loro dati.

Generalmente sono portati a farlo se puoi dare in cambio qualcosa che può rappresentare per loro un valore, tipicamente espresso in forma di accesso gratuito a contenuti di interesse.

Questi contenuti possono essere percepiti in ordine di valore crescente passando da white paper sintetici, a più articolati e-book, per arrivare ai più apprezzati webinar.

Se i contenuti sono stati studiati per attrarre l’interesse del tuo target allora la possibilità di catturare contati qualificati aumenta notevolmente.

marketing automation conversion - contenti di valoreMarketing Automation Conversion: offri contenuti di valore

La tua promozione, attraverso l’offerta di contenuti di valore, può dare ottimi risultati.

Per ottenere questi risultati, l’offerta va strutturata in modo da direzionare ciascun contenuto in modo appropriato.

In funzione della posizione all’interno del canale di vendita del destinatario e del buyer persona che lo rappresenta, il contenuto dovrà essere differenziato.

E’ quindi opportuno offrire:

  1. White paper, e-book, liste di controllo, tips e tricks nella parte alta del canale di vendita
  2. Casi di studio ed esemplificazioni, studi ricchi di dati e infografiche, risposte alle domande più frequenti e webinar nella parte media del canale di vendita
  3. Prove e demo gratuite, stime di fattibilità, preventivi e sconti nella parte bassa del canale di vendita

Qualsiasi sia la fase in cui è il tuo potenziale contatto, il filo conduttore è sempre la qualità dei contenuti che offri.

Con contenuti di valori guadagni l’interesse e la fiducia dei tuoi visitatori, e una volta che ti avranno fornito i loro dati potrai accompagnarli nel viaggio che li porterà alla conversione.

La loro percezione deve essere quella di avere il privilegio di accedere gratis a contenuti che altrimenti, per il loro valore e la loro qualità, sarebbero stati senz’altro a pagamento.

Marketing Automation Conversion: progetta un sito web conversazionalemarketing automation conversion - sito web

Il sito web non può e non deve limitarsi a trasferire online una bellissima brochure cartacea.

Anzi deve trasformarsi in uno strumento di comunicazione bidirezionale ottimizzato per la Marketing Automation Conversion.

Il sito rappresenta un insieme di percorsi possibili che il tuo visitatore inizia a percorrere.

Tutti i percorsi raggiungono in modo diverso la stessa destinazione: la conversione da visitatore a cliente.

Quindi questi percorsi dovranno essere chiari, con contenuti interessanti e CTA (Call To Action) mirate.

I percorsi svolgeranno un ruolo educativo perché attireranno l’attenzione dei tuoi visitatori che così avranno l’occasione di conoscere bene il tuo brand.

Progetta il tuo sito vestendo i panni dei tuoi visitatori.

Immagina di essere il buyer persona che approda la tuo sito con una specifica esigenza alla quale vuole trovare soluzione.

Ogni passo del suo percorso di navigazione va pensato proprio per rispondere a questo scopo.

Marketing Automation Conversion: crea invocazioni all’azione efficaci

Le invocazioni all’azione (Call To Action o CTA) sono in genere bottoni, immagini o combinazione di entrambe con testo, che hanno lo scopo di guidare il visitatore a fare un passo in avanti nel processo di conversione.

La destinazione che si raggiunge tramite la CTA è quella che avete pianificato essere il passo successivo della conversione per i visitatori di quella specifica pagina.

E’ importante mettere più di 1 CTA per pagina, più precisamente è opportuno mettere 1 CTA per ogni contenuto della pagina.

Se ad esempio la tua pagina presenta 3 fasce orizzontali, ciascuna con il suo contenuto autoconsistente, allora dovranno essere 3 le CTA.

Ovviamente dovranno essere pertinenti e coerenti con il contenuto cui si riferiscono:

  • Se ad esempio il contenuto anticipa un approfondimento di un tema di interesse per il visitatore, allora la CTA sarà “scopri di più” e non “chiedi un preventivo”

La mancanza di pertinenza può essere percepita come inopportuna e spingere il visitatore alla disaffezione e all’allontanamento.

Così come i contenuti sono progettati per le diverse fasi del canale di vendita, per coerenza dovranno esserlo anche le CTA.

In questo modo avremo stimoli all’azione sempre adeguati alla fase del processo di conversione in cui si trova il nostro visitatore.

Marketing Automation Conversion - Call To Action

Nella parte 5 della Guida alla Marketing Automation analizzare le altre importanti componenti di una conversione di successo: landing page, form per la richiesta dati, segmentazione e thank you page.


Se sei interessato ad approfondire questo argomento, lasciaci i tuoi riferimenti.

Ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che vorrai sulle nostre soluzioni integrate, personalizzabili sulla base delle esigenze della tua impresa.

Post a Comment