Blog

Home / Blog / Vendite  / Ecommerce, qualche consiglio su come iniziare

Ecommerce, qualche consiglio su come iniziare

In periodo di quarantena le vendite online hanno subito un’impennata notevole, soprattutto per quanto riguarda i prodotti a largo consumo. Stando ad alcune stime, i rivenditori si sono trovati a far fronte ad un numero di ordini pari a quelli ricevuti durante il Black Friday.

Ma come settare correttamente un ecommerce? Cosa bisogna evitare? E soprattutto, ci sono dei software che posso sfruttare?

 

L’Ecommerce non è fatto solo per vendere prodotti

Con gli strumenti che abbiamo in questo periodo storico, le aziende possono vendere oltre che ai loro prodotti anche servizi. Corsi, webinar, ore di formazione, ore di assistenza e via di seguito. Sono sicuro che molti hanno escluso la creazione di un ecommerce proprio perché non hanno veri e propri prodotti da vendere.

In un momento come questo, strumenti come webinar e formazione a distanza, sono un buon modo per far dimostrare vicinanza ai propri clienti.

 

Non pensare che l’ecommerce richieda meno attenzione

Molti fanno l’errore di creare un sito per l’ecommerce senza un business plan, senza curarlo, senza una vera e propria strategia. Non basta mettere i propri prodotti o servizi online per venderli, basti pensare ad Amazon, all’enorme quantità di mail che invia e al perfetto sistema di prodotti consigliati.

Stila un Business Plan, fai un’analisi del mercato per capire come limitare i rischi d’impresa. Crea un piano marketing a breve e a lungo termine con cui accompagnare l’ecommerce, aggiorna costantemente tutti i tuoi social per crearti una buona reputazione.

Ricorda inoltre che l’abito fa il monaco, non presentarti con un sito ecommerce spoglio o poco curato. Mettiti nei panni del visitatore, compreresti su un sito di un piccolo rivenditore con un design arrangiato, senza un servizio clienti e garanzie su eventuali rimborsi?

 

Da dove iniziare?

Ok, ma quali sono le migliori piattaforme che ti possono aiutare a settare il tuo negozio online? Uno dei più versatili e più facili da customizzare è WooCommerce. Integrato nella piattaforma di WordPress, ne esiste una versione a pagamento e una gratuita. Essendo open source, ha molti plugin che permettono di adeguarlo alle tue esigenze.

Se invece vuoi avviare la tua attività online partendo dal tuo brand, allora Shopify è la soluzione giusta. Si adatta ad ogni esigenza imprenditoriale, fornendoti una solida base da cui partire fin dal primo giorno oppure ti permette di svilupparla da zero. Anch’esso è altamente personalizzabile, grazie al suo app store.

No Comments
Post a Comment